San Bernardino & Splügen (Svizzera)

625

Regione: Canton Grigioni, Svizzera
Località di partenza: San Bernardino
Difficoltà: Facile, per tutti
Altezza: da 1.626 m metri

Clicca qui per vedere le foto della nostra Gita a San Bernardino e Splugen!

Seguici sulla pagina facebook IDEE PER UNA GITA

Come arrivarci
Raggiungere San Bernardino è davvero semplice! Siamo in Svizzera, nel Cantone dei Grigioni, ai piedi dell’omonimo passo alpino che comunica la Val Mesolcina con la valle del Reno Posteriore.
Arrivati alla dogana svizzera da Como prendiamo l’autostrada in direzione di Lugano. Vi ricordiamo che in Svizzera l’autostrada si paga una sola volta tramite un apposito “bollino” da esporre sul vetro dell’auto. Superata Lugano proseguiamo sempre dritti in direzione di Bellinzona dove incontreremo il bivio per San Bernardino. Da qui basterà proseguire di nuovo sempre dritti sino ad arrivare alla meta!
Siamo ad un’ora e mezza da Como e circa 2 ore e mezzo da Milano. Raggiunto il paese di San Bernardino (1.626 metri) non potremo non notare come questa località viva essenzialmente di turismo grazie alla presenza di numerosi hotel e bar. Nel periodo invernale, quando la neve colora di bianco questo luogo incantevole, il paesaggio assume un sapore davvero magico, ed osservare il maestoso Piz Uccello (2.724 metri) dal ponte pedonale che attraversa il fiume regala davvero uno scorcio da cartolina!
Ecco una fotografia del Piz Uccello visto da San Bernardino

La pista di pattinaggio a San Bernardino
A San Bernardino è presente una bellissima pista da pattinaggio su ghiaccio all’aperto dove godere di qualche attimo di divertimento circondati da imponenti e colorate montagne. Parcheggiamo quindi l’auto prima di incamminarci in direzione del fiume e del parco avventura che durante il periodo invernale ovviamente è chiuso.
Passato il ponte pedonale sul fiume ci troveremo di fronte una piccola casetta di legno dentro la quale risiede il noleggio dei pattini ed un bar con tavoli all’aperto. Una volta arrivati dinnanzi alla pista di ghiaccio completamente illuminata dal sole non resistiamo alla tentazione e così ci improvvisiamo dei pattinatori provetti! 🙂
Dopo circa un’oretta di divertimento ci riposiamo un pò al bar con un bel bicchiere di vin brulè ed un punch all’arancia per scaldarci in questo clima invernale. La nostra permanenza a San Bernardino durerà proprio il tempo di una pattinata e qualche scatto fotografico, dopodichè decidiamo di rimetterci in viaggio in direzione di Splügen!
Qui sotto una fotografia sulla pista da pattinaggio!

Splügen
Alle porte di San Bernardino possiamo scegliere se proseguire lungo l’autostrada oppure se intraprendere il famissimo passo del San Bernardino che prende nome proprio dall’omonimo villaggio alpino. Alla fine del XV secolo qui venne eretta una cappella dedicata a San Bernardino da Siena e da allora il paese e poi il passo, portano il suo nome. Nei tempi antichi la località era conosciuta come Mons Avium (“Monte degli uccelli”), denominazione che ancor oggi permane, con la forma Pizzo Uccello o (in tedesco) Vogelhorn, come nome del monte che sovrasta il passo. Dal paese di San Bernardino si apre l’imbocco della galleria stradale che permette di evitare l’ascesa al passo. Questo traforo venne ultimato nel 1967 e collega tutto l’anno le valli del Moesano a sud con la valle del Reno Posteriore (in tedesco Hinterrhein) a nord. Noi scegliamo di evitare il passo ed in breve tempo eccoci a passare da Nufenen intorno al quale si possono osservare delle lunghe piste da sci di fondo!
Da Nufenen a Splügen (1.475 metri) la strada è altrettando breve ed ecco che per osservare il riconoscibilissimo Piz Uccello dobbiamo ora voltarci all’indietro. Usciti dall’autostrada ci ritroveremo subito di fronte gli impianti sciistici che portano oltretutto alla lunga pista da slittino!
Noi proseguimo però oltre le piste verso il centro di questo piccolissimo paese alla ricerca di un posto dove fermarci a mangiare. Dopo aver pranzato scattiamo qualche foto in paese e passeggiando per le vie facciamo l’incontro di un bellissimo gattone che come noi si gode sereno il paesaggio innevato! Splügen è un paese di 446 abitanti e questo di per sè basta ad intuire quanto possa essere facile girarlo per intero anche a piedi, così, dopo questa rilassante passeggiata decidiamo di rimetterci in auto alla ricerca del Lago di Sufers.
Anche in questo caso lo spostamento è breve, ed in meno di 5 minuti eccoci nel villaggio di Sufers rappresentato da poche case riposte a ridosso di questo lago artificiale che se nel periodo estivo è famoso per le sue acque verde smeraldo durante l’inverno è invece quasi totalmente ricoperto da ghiaccio e neve.
Ci avviciniamo quindi a piedi per osservare da vicino lo strano fenomeno formato dallo sciogliemento del ghiaccio al sole che va a creare enormi blocchi che galleggiano silenziosi sulla superficie. Se a San Bernardino e Splügen ci sono diverse attività da praticare, qui non vediamo ne piste da sci, ne da pattinaggio e dopo le foto di rito eccoci riprendere la strada verso casa!
Qui sotto una fotografia di Splügen

Breve tappa al Castelgrande di Bellinzona
Di ritorno verso l’Italia rieccoci a passare nell’orario del tramonto in quel di Bellinzona, decidiamo così di fare una breve tappa per visitare il famoso Castelgrande chiamato anche castel vecchio, castello di San Michele o castello d’Uri. I tre castelli assieme alle cinte murarie della città furono dichiarati patrimonio mondiale dell’umanità dell’UNESCO nel 2000. La prima fortificazione venne eretta sotto l’imperatore Augusto nel lontanissimo 15 a.C.
La particolarità di questo castello è quella di essere riposto praticamente in città, tanto che passeggiando sulle sue mura si scorgono le persone coinvolte nelle proprie faccende quotidiane. Parte della cinta muraria passa al di sopra della strada ed è affiancata da alcune abitazioni che la sovrastano in altezza.
Le vigne coltivate ai piedi delle mura gli donano inoltre un tocco tutto particolare, anche se purtroppo durante l’inverno i colori risultano decisamente smorzati. Si può arrivare al castello salendo per ripidi viottoli, da piazza Collegiata, da piazza Nosetto e per una comoda strada partendo da via Orico. Dalla Piazzetta Della Valle si può inoltre salire al castello con il comodo ascensore.
Dopo quest’ultima breve visita riprendiamo la via di casa!

Clicca qui per vedere le foto della nostra Gita a San Bernardino e Splugen!

Seguici sulla pagina facebook IDEE PER UNA GITA

Roby & Vero

Potrebbe piacerti anche Altri di autore

I commenti sono chiusi, ma riferimenti e pingbacks sono aperti.