Ricetta per un Rösti da leccarsi i baffi!

0 231

Per la rubrica #cucinaconnoi vi presentiamo il Rösti!

Originariamente i contadini del canton Berna lo mangiavano per colazione, ora è diffuso in tutto il territorio svizzero al punto da essere considerato uno dei piatti tipici nazionali!

La parola elvetica Rösti (che si scrive anche Roesti), appartiene a tutta la cultura gastonomica alpina, anche italiana. In generale, il termine Rösti, di origine svizzera, viene utilizzato nelle culture alpine e prealpine di tutto il Nord Italia per definire genericamente una “frittella di patate”.

Viene solitamente servito come contorno, anche se la ricetta base prevede solo patate, spesso vengono aggiunte cipolle, pancetta, formaggio, erbe aromatiche oppure mele nella versione dolce.
Il Rösti si prepara con patate grattugiate mescolate con burro o olio, o in alternativa grattugiate e poi fritte leggermente in olio; con le patate grattugiate si formano dei dischi dal diametro di 5-20 cm e alti 1-2 cm.

Solitamente si usano le patate lesse se il rösti è servito come contorno, quelle crude se è il piatto principale.

#curiosità
Il 26 Agosto è la giornata internazionale del Rösti di patate secondo l’Italian Food Calendar, ma a noi piace mangiarlo tutto l’anno 😀

Ricetta Rosti a crudo Vegan & Light

ingredienti per due persone:
400g di patate a pasta gialla
erbe aromatiche q.b
olio extra vergine q.b.
sale e pepe q.b.

Lavate bene le patate, dopodichè pelatele e grattugiatele a crudo su di una grattugia a fori grandi
(meglio non lavare le patate una volta pelate poichè è necessario tutto l’amido conservato all’interno per rendere il nostro tortino bello compatto e croccante).
Strizzate il composto per eliminare l’ acqua in eccesso. Nella terrina io preferisco già aromatizzare le patate  aggiungendo della salvia e del rosmarino freschi sminuzzati al momento, del pepe macinato e un cucchiaio di olio extra vergine. Rimestate affinchè assorbano bene il condimento, ungete una padella antiaderente con poco olio evo (meglio utilizzare una padella in pietra perchè cuocerà il Rösti
in modo più uniforme) inserite la prima metà delle patate grattugiate pressando bene con una spatola e compattando il tutto formando un tortino abbastanza uniforme.
Cuocete a fiamma medio-bassa col coperchio per circa 10/15 minuti, poi girate il Rösti aiutandovi con il coperchio e cuocete per altri 10/15 minuti. Cotto il primo si procede con il secondo
Se preferite, quando all’interno sarà cotto, terminate la cottura a fiamma alta così da avere una crosticina ancora più croccante!
Completate con un pizzico di sale e assaporate tutto il sapore di un tipico piatto svizzero!

Buon appetito!

Nella foto il Rösti che abbiamo gustato all’Hotel Fex in Val di Fex, Engadina (Svizzera)

rosti

Clicca qui per visitare la nostra pagina facebook!

Potrebbe piacerti anche Altri di autore

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

quattordici + quattordici =