Giornata Relax sul Monte Bre e Lugano

0 303

Regione: Svizzera, Canton Ticino
Località di partenza: Lugano (Ch)
Difficoltà: Facile, da Bre partono diversi sentieri anch’essi tutti semplici.
Durata: Circa 2 ore

Clicca qui per vedere la galleria fotografica della nostra Gita sul Monte Bre e Lugano

Seguici sulla pagina facebook IDEE PER UNA GITA

Come arrivarci – parcheggio
Raggiungere il Monte Bre  (933 metri) è semplice!
Siamo a pochi Km da Lugano, in Svizzera, una città facilmente raggiungibile dalla città di Como in soli 30 minuti d’auto. Il Monte Bre è uno dei due monti sotto la quale si sviluppa la città di Lugano ed è talmente vicino al centro della città stessa da divenirne quasi parte. E’ possibile risalirlo in vari modi: a piedi tramite diversi sentieri, con la storica (ma non economica) funicolare, oppure in auto.
Tornante dopo tornante il paesaggio si apre dinnanzi ai nostri occhi mostrandoci una fetta sempre più grande del lago sottostante. Le ville che si arrampicano lungo le pendici del monte appaiono in gran parte di lusso dando la sensazione di trovarsi lontani da un luogo di montagna.
Dopo circa 20 minuti di salita arriviamo a Bre e proprio alle spalle della chiesetta all’ingresso del paese troviamo un ampio e comodo parcheggio.

La cima del Monte Bre
Una volta lasciata l’auto decidiamo di risalire il breve tratto di monte che porta all’arrivo della funicolare ed alla cima del monte stesso!
Risalendo la scalinata possiamo già notare alcuni dettagli tipici di questo paese così particolare, come l’attenzione ai dettagli nella scelta dei lampioni ed il piccolo balcone panoramico che offre (a circa metà del percorso) una bellissima panoramica della parte del lago che entra in Italia fino al paese di Porlezza.
Da questa prima visuale possiamo vedere in lontananza Sighignola (il famoso balcone d’Italia), Porlezza adagiata sulle sponde più lontane del lago, ed il Monte Boglia che sale fino a 1516 metri.
Proseguendo verso l’alto, poco più avanti di questo piccolo balcone troviamo un bivio. A destra raggiungiamo la funicolare, mentre a sinistra lungo “via delle betulle” il sentiero prosegue in piano fino al super panoramico ristorante da cui è possibile scorgere il lato più affascinate di questo monte.
Nemmeno 2 minuti di camminata immersi nel bosco ed ecco che davanti ai nostri occhi si apre un palcoscenico meraviglioso sul lago di Lugano e le Alpi. Nelle giornate più limpide da qui non è diffcile scorgere in tutta la sua maestosità il Monte Rosa che riempie l’orizzonte con le sue cime perennemente innevate.
Dalla terrazza del ristorante abbiamo una veduta completa di Lugano con lo sguardo che si spinge senza sforzo fino alle pianure della Lombardia!

Qui sotto il video della nostra Gita sul monte Bre: (l’articolo prosegue dopo il video)

L’abitato di Bre
Dopo aver goduto a pieno di questo ampio panorama e dopo aver scattato tutte le fotografie di rito ritorniamo al parcheggio percorrendo lo stesso sentiero dell’andata.
Da qui, basterà attraversare la strada e seguire le indicazioni per il monte Boglia per entrare nel cuore del bellissimo paese di Bre.
Dobbiamo ammetterlo, Bre è stata una vera sorpresa! Appena arrivati la sensazione è quella di ritrovarsi in un paese qualunque, ma basta camminare nei sui caratteristici vicoli per scoprire una realtà davvero sorprendente! Il paesino romantico di Brè, con i suoi grotti, ha conservato il carattere di un insediamento rurale e si è arricchito man mano di numerose opere d’arte. Appena entrati ci ritroviamo sulla destra una piccola piazzetta con panchine e lavatoio. Impossibile non notare come l’intera pavimentazione di tutto il paese è in sasso, come le case, una caratteristica che ci riporta con la mente ad un passato ormai lontano e superato. Il paese è molto tranquillo e silenzioso ed è un vero piacere passeggiare tranquilli godendo delle diverse opere in legno, pietra e ferro che si incontrano praticamente ad ogni angolo.
Man mano che ci inoltriamo nelle sue viette l’atmosfera si fa sempre più caratteristica e proseguendo in salita verso il Monte Boglia sbuchiamo poi alle sue spalle dove ci ritroviamo dinnanzi ad ampi pascoli.
Consigliamo di camminare almeno fino al primo tornante, dove una panchina panoramica offre qualche istante di relax con vista sul Monte Brè e l’intero panorama alle sue spalle.
Da qui possiamo decidere se proseguire in direzione della cima del Monte Boglia oppure ridiscendere, noi optiamo per la seconda scelta decisi a far visita al lungo lago di Lugano.

Lungo lago di Lugano (Parco Ciani e Belvedere)
Diversamente da Brè, trovare parcheggio a Lugano è tutt’altro che semplice!
I parcheggi a pagamento non sono economici, consigliamo quindi di provare a girare nelle vie adiecenti al lungo lago alla ricerca di un parcheggio a disco orario (fino a 3 ore).
Lasciata l’auto cominciamo la nostra visita dal Lido ed oltrepassato il ponte sul fiume Cresesio ecco che ci ritroviamo dinnanzi ad un parco di enorme bellezza, ossia il Parco Ciani. Molto amato dai Luganesi, il parco è meta di moltissimi turisti, che vi si riversano per ammirare quello che è considerato uno tra i più bei parchi svizzeri. I vialetti del parco si snodano tra aiuole fiorite, statue e fontane, si insinuano tra i bei prati all’inglese e raggiungono piazzette celate dalla fitta vegetazione. Lungo i percorsi si possono ammirare alberi appartenenti a specie rare ed esotiche, che qui hanno trovato condizioni favorevoli per uno sviluppo rigoglioso.
Il parco è animato inoltre da diverse specie di uccelli tra cui passeri, gabbiani, anatre, cigni e… se siete fortunati, cormorani! Le piccole spiaggette ci fanno arrivare con i piedi fin nell’acqua del lago e da qui non c’è fotografia che scatti che non meriti poi di essere incorniciata!
Tra i punti più fotografati del parco ci sono la villa Ciani ed il famoso cancello che le stà di fronte. Il cancello in ferro battuto incornicia il golfo e il profilo del Monte San Salvatore ed è certamente una delle prospettive preferite dai turisti in visita a Lugano. L’opera fu salvata nel corso della demolizione di casa Rusca a Mendrisio; fabbricato nel Settecento e ritenuto monumento storico cantonale, il cancello fu rivenduto alla Città di Lugano, che lo acquisì con il contributo finanziario della Pro Lugano.
Oltre il parco Ciani il lungo lago prosegue con a destra la strada ed a sinitra diverse imbarcazioni oltre ai diversi imbarcadero dei battelli. Situato a metà della passeggiata entriamo poi nel parco del Belvedere in un’armoniosa fusione tra natura e cultura.

Il centro città
Per chi lo desidera basterà poi attraversare la strada per visitare il centro di Lugano costituito per lo più da negozi di lusso ed attività commerciali. Dopo aver ripercorso la stessa distanza a piedi ma lungo le vie interne della città riprendiamo l’auto e ci dirigiamo verso casa.

Clicca qui per vedere la galleria fotografica della nostra Gita sul Monte Bre e Lugano

Seguici sulla pagina facebook IDEE PER UNA GITA

Roby & Vero

Potrebbe piacerti anche Altri di autore

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

15 + 19 =