Andermatt ed il glacier express

302

Regione: Canton Uri, Svizzera
Località di partenza: Andermatt
Difficoltà: Facile, per tutti
Altezza: da 1.408 fino a 1853 metri

Clicca qui per vedere le foto della nostra Gita ad Andermatt e sul glacier express!

Seguici sulla pagina facebook IDEE PER UNA GITA

Come arrivarci – parcheggio
Raggiungere Andermatt è semplice! Siamo nel Canton Uri, nel cuore della Svizzera.
Per arrivare ad Andermatt ci basterà prendere l’autostrada che dall’Italia ci porta da prima a Lugano e successivamente a Bellinzona dove, allo svincolo, seguiremo le indicazioni per Lucerna & Zurigo. Proseguendo sempre dritti arriveremo ad Airolo dove entreremo nella lunghissima galleria del San Gottardo. Al momento dell’inaugurazione, con i suoi 16,918 km, era la galleria stradale più lunga del mondo, ora questo primato spetta al tunnel di Lærdal, della lunghezza di 24,51 km e aperto in Norvegia il 27 novembre 2000. La sensazione provata passando in questo tunnel è davvero particolare, sia per via del lungo tempo trascorso nel cuore della montagna senza mai vedere il cielo, sia per l’enorme variazione di temperatura che nel periodo invernale comporta uno sbalzo termico di oltre 30°!
Usciti dal tunnel occorrerà tornare indietro di qualche Km per raggiungere il paese di Andermatt disposto al centro di un’enorme vallata circondata da spettacolari montagne.
Arrivati in paese ci troveremo da prima sulla sinistra gli impianti per Nätschen ed appena passato il passaggio a livello sulla dentra troveremo invece la stazione ferroviaria da cui è possibile prendere il famoso glacier express.
In prossimità di questa strada ci sono 2 enormi parcheggi a pagamento in cui è possibile lasciare l’auto per cominciare le nostre escursioni.

La salita a Nätschen con il glacier express
Nel periodo invernale, con il paesaggio innevato, il viaggio con il glacier express in direzione di Nätschen è davvero molto suggestivo! Dalla stazione dei treni risaliamo le pendici della montagna con questo meraviglioso trenino a cremagliera che in maniera quasi impercettibile ci mostra un panorama sempre più ampio di questa vallata. Per raggiungere la stazione di Nätschen bastano 20 minuti circa in cui è però possibile osservare dal finestrino degli scorci da rimanere davvero a bocca aperta!
Tra gallerie e lunghi tratti a picco sopra l’abitato di Andermatt il treno sale veloce tra la neve sino alla prima stazione che è proprio quella di Nätschen; qui scendiamo e ad accoglierci ci sono un paio di strutture in cui poter mangiare e godere di un panorama da cartolina!
Il Glacier Express è un treno diretto in Svizzera che va da St-Moritz a Zermatt via Coira, Disentis, Andermatt e Briga. In estate un treno parte da St-Moritz e un altro da Davos. I due rami si riuniscono tra Coira e Disentis. In inverno il treno è utilizzato dagli sciatori per congiungere diverse stazioni sciistiche situate lungo la linea ed accessibili con lo stesso tipo di biglietto: Andermatt, Hospental, Sedrun e Disentis.
Qui sotto trovate il video del glacier express in movimento alla stazione di Nätschen

Nätschen
Una volta raggiunta questa località abbiamo diverse possibilità per trascorrere la giornata, sia in maniera rilassante che all’insegna del divertimento!
Il versante di Nätschen è quello più esposto al sole tanto da avere il maggior numero di ore di luce rispetto le montagne vicine. Arrivati in quota (1853 metri) abbiamo a disposizione bar, ristoranti e due seggiovie. La prima arriva proprio da Andermatt e si ferma qui, mentre la seconda (a circa 20 metri di distanza) porta ancora più in alto gli amanti dello sci!
Nelle belle giornate da Nätschen è possibile scorgere l’intera vallata in tutta la sua profondità permettendoci di  scorgere contemporaneamente sia Andermatt che Hospental, oltre che l’altissima funivia che porta a Gemsstock, il punto più alto dell’intera zona con i suoi quasi 3000 metri d’altezza.
Oltre alle pista da sci da qui parte una lunga discesa per slittini adatta anche ai più piccoli che, tornante dopo tornante, ci riporta al punto di partenza in circa 1 ora di discesa. Noi, prima di scendere, decidiamo di trascorrere un pò di tempo in quota osservando il paesaggio e godendoci il sole per un pò di sana tintarella 😀
Pranziamo all’aria aperta immersi in un’atmosfera di festa dove sentiamo parlare diverse lingue tra cui prevale ovviamente il tedesco, che è lingua ufficiale di questo cantone svizzero.
Dopo le foto ricordo di rito, decidiamo di scendere lungo la pista da slitta praticata ovviamente anche da molti sciatori e persone a piedi. Durante la discesa vediamo diversi trenini passare prima a destra e poi a sinistra, su piccoli ponti, dentro e fuori dalle gallerie! Dopo circa un’ora rieccoci in prossimità della stazione di partenza della seggiovia e soprattutto in prossimità del paese di Andermatt che decidiamo di visitare a piedi.
Qui sotto trovate una foto scattata proprio durante un attimo di relax!

Andermatt, il paese
Dopo un bel bagno di sole dinnanzi ad un panorama stupendo decidiamo di ridiscendere in paese per visitarlo più da vicino. Ci incamminiamo quindi dalla stazione verso il cuore di questo piccolo ma caratteristico centro abitato le cui case riportano tutte la tipica architettura di montagna. Si tratta comunque di un paese moderno dove non mancano di certo hotel, bar, ristoranti, qualche pub ed un centro turistico a testimonianza di come questa località sia viva durante tutto il corso dell’anno!
Andermatt si trova nella Valle di Orsera, punto di confluenza delle strade che conducono a tre importanti passi alpini: San Gottardo, verso il Canton Ticino; Furka, tra il Canton Uri e l’Alto Vallese; Oberalp, tra il Canton Uri ed il Canton Grigioni. E’ molto frequentata proprio per via della sua posizione che la vede come punto intermedio tra chi arriva dall’Italia e chi arriva dal nord europa, in particolare dalla Germania.
Qui si parla tedesco, ed i prezzi nei bar… fate attenzione, non sono proprio proporzionati a quelli che siamo abituati in Italia! (bensì molto più alti; anche nel caso di un semplice caffè espresso)
Vista dall’alto Andermatt è davvero molto affascinante e ricorda tutti quei paesi tipicamente alpini che si vedono nelle cartoline. I suoi tetti, uno vicino all’altro, formano un piccolo cerchio nel cuore di questa enorme vallata circondata da catene montuose che si spingono fino a quasi 3000 metri di altezza.
Passeggiare per le sue vie è rilassante e regala scorci davvero interessanti, come nei pressi della chiesa in centro paese il cui bianco campanile attira lo sguardo come una calamita!  Il paese è inoltre attraversato dal fiume Reuss sopra il quale passano diversi ponti, pedonali e non.
Dopo un giro in centro decidiamo di tornare alla macchina e di riprendere la strada verso casa!
..carichi di stanchezza… ma anche di tanti bellissimi ricordi!

Clicca qui per vedere le foto della nostra Gita ad Andermatt e sul glacier express!

Seguici sulla pagina facebook IDEE PER UNA GITA

Roby & Vero

Potrebbe piacerti anche Altri di autore

I commenti sono chiusi, ma riferimenti e pingbacks sono aperti.