Montevecchia, romantica e super panoramica

0

Regione: Lombardia – Brianza
Località di partenza: Montevecchia
Difficoltà: Facile, adatta a tutti
Durata: 20 minuti circa di camminata
Altezza: fino a 479 m

Dove parcheggiare:
Raggiungere il punto di partenza per la nostra Gita a Montevecchia è semplice! Siamo in Brianza, a circa 45 minuti da Milano e altrettanti da Lecco. Se arriviamo dalla Strada statale 36 del Lago di Como e dello Spluga prendiamo l’uscita per Carate Brianza e proseguiamo in direzione di Besana Brianza. Passata anche Besana Brianza proseguamo ancora sempre dritti sino alla rotonda dove usciremo alla seconda uscita in direzione Missaglia/Merate. Qui proseguiamo ancora sempre dritti per circa 10 minuti fino a raggiungere un semaforo dove è indicata, a sinistra, Montevecchia alta. Il paese sarà già ben visibile dalla strada in quanto ci appare arroccato su di un alta collina che domina la zona intera!
La strada è ora tutta in salita fino alla meta. Ci accorgeremo di essere arrivati quando alla nostra sinistra troveremo un piccolo parcheggio adiacente i bellissimi vigneti della zona.
Lasciata l’auto cominceremo la nostra Gita a Montevecchia partendo dal suo piccolo centro abitato per poi proseguire più avanti verso altri bellissimi punti panoramici.

Qui sotto uno scorcio delle vigne di Montevecchia!
Clicca sulla fotografia per aprire la nostra galleria instagram

Montevecchia, i suoi vigneti ed il santuario della Beata Vergine del Carmelo, di origini medievali
Una volta lasciata l’auto ci incamminiamo quindi sulla strada privata che costeggia i vigneti verso la piazzetta principale del paese. In questo breve tratto di strada possiamo già respirare l’atmosfera caratteristica di Montevecchia, con il profumo dei vigneti e delle diverse piante speziali che ricoprono l’intera collina inebriare i nostri sensi. Questo luogo merita di essere visitato in tutte le stagioni, ma il mio consiglio è di farlo in primavera/estate, quando la vegetazione è rigogliosa e le vigne sono cariche di grappoli d’uva colorata!
Raggiunta la piazzetta troveremo un bar ed una gelateria in cui è possibile godersi qualche attimo di relax, proseguendo invece di pochi metri sul ciottolato eccoci di fronte alla lunga scalinata del santuario della Beata Vergine del Carmelo. A circa metà di questa affascinate scalinata troveremo 2 cancelli che ci permettono di fare un giro a 360° intorno al santuario regalandoci uno dei panorami più belli di Montevecchia! Qui lo sguardo spazia sull’intera Brianza spingendosi sino alla lontana città di Milano di cui sono ben visibili i grattacieli, e le montagne del lecchese tra cui l’inconfondibile Resegone.
Una volta completato il giro riprendiamo a salire la scalinata che ci porta all’ingresso del santuario. Tramite un’offerta è possibile salire la stretta scalinata all’interno del santuario sino a raggoungere il punto più alto da dove il paesaggio appare ancor più impressionante!
Tra le particolarità di questo luogo abbiamo il clima: in cima al paese il clima è differente rispetto ai paesi limitrofi a valle, infatti si riscontrano circa 2 gradi in meno d’estate e 2 gradi in più in inverno. Qui riescono a crescere piante da clima mediterraneo grazie all’esposizione solare. Le colline su cui sorge sono inoltre sede del Parco regionale di Montevecchia e della Valle di Curone, e con l’istituzione del parco, nel 1983, si è evitato che anche quest’ultimo lembo di Brianza venisse ricoperto di cemento contribuendo così alla conservazione di una ricca fauna, anche grazie a progetti di reinserimento come quelli adottati negli ultimi anni per scoiattoli e tassi.

I suoi panorami
Dopo aver disceso la scalinata del santuario torniamo quindi indietro dalla stessa identica strada dell’andata fino al parcheggio dove, sempre a piedi proseguiremo a sinistra lungo la strada asfaltata.
Dopi circa 5 minuti di facile camminata potremo godere della vista del santuario da una nuova prospettiva, circondato dalle coltivazioni e con alle spalle un panorama mozzafiato. Lungo la strada incontremo anche diversi punti in cui sarà possibile scorgere il panorama dalla parte opposta rispetto la Brianza, dove godremo di un’ampio sguardo sulle catene montuose delle prealpi lariane.
Ma è a mio avviso guardando verso la pianura che abbiamo le migliori suggestioni. In certi punti a bordo strada incontreremo dei piccoli spiazzi non asfaltati dove, fermandosi in auto quando cala il sole, si possono rivivere situazioni molto simili a quelle di certi film americani, dove le luci delle grandi città e delle stelle illumanano l’atmosfera in maniera profondamente romantica!

Proseguendo sempre dritti arriveremo sino al termine della strada, dove uno spiazzo circondato da alberi ci costringe al dietrofront.
Potete visitare Montevecchia di giorno, quando la luce del sole la bacia mettendo in risalto l’infinita tavolozza di colori della sua vegetazione, oppure potete scegliere l’orario del tramonto, per godere del momento più romantico della giornata… per poi magari cenare in uno dei caratteristici ristoranti presenti ed assistere allo spettacolo delle stelle!
Montevecchia è a mio avviso uno dei luoghi, se non il luogo più romantico della Brianza, sia per via del suo impareggiabile panorama che per l’atmosfera che si viene a creare grazie ad un mix quasi perfetto tra serenità e vita modana. Sono di fatto molte le coppie ed i giovani che scelgono Montevecchia sia per un aperitivo panoramico sia per una cena da concludersi con una passeggiata all’aria aperta!

Buona Gita a tutti!

Roby

You might also like More from author

Leave A Reply

Your email address will not be published.